Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Per maggiori informazioni visualizza le condizioni di utilizzo dei cookies.
Cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

1. Premessa

Nel 2002, con la creazione del Programma Nazionale di ECM, è stato istituito l’obbligo della formazione continua per i professionisti della sanità, sia in ambito pubblico sia in ambito privato (DLgs 502/1992 integrato dal DLgs 229/1999).

Il programma nazionale di Educazione Continua in Medicina prevede che la formazione e l’aggiornamento delle professioni sanitarie debbano essere controllati, verificati e misurabili.

A seguito dell’approvazione della L. n. 3/2018 “Disposizioni in materia di sperimentazione clinica dei medicinali, di riordino delle professioni sanitarie, di tutela della salute umana e formazione medico specialistica e di benessere animale” è divenuto obbligatorio per tutti gli psicologi iscritti all’Ordine effettuare la propria formazione e aggiornamento continuo, nel sistema di Educazione Continua in Medicina.

La Commissione Nazionale per la Formazione Continua per le Professioni della Salute (CNFC), che è presieduta dal Ministro della Salute, dopo interlocuzioni con il CNOP ha adottato, nella seduta del 10 giugno 2020, una importante delibera che fa chiarezza sulla Formazione Continua per gli Psicologi.

Come è noto tutte le professioni organizzate in Ordini sono tenute alla FC dal DL n.138 del 2011 e dal DPR 137 del 2012. Lo status peculiare della professione psicologica, la cui natura “sanitaria” per tutti gli Psicologi è stata sancita solo con la legge 3 del 2018, ha fatto si che il “Regolamento per la Formazione Continua in Psicologia” definito dal CNOP nel 2013 e aggiornato nel 2018 non sia mai stato formalizzato dai Ministeri vigilanti.

Una  delibera della Commissione Nazionale ECM offre ai professionisti sanitari su cui vige l'obbligo dell'Educazione Continua in Medicina la possibilità di acquisire i 150 crediti in modo flessibile nel triennio, senza rispettare il precedente obbligo di 50 crediti per ogni singolo anno. Esemplificando si potrebbero acquisire anche tutti i 150 crediti ECM previsti per il triennio formativo in un unico anno.

Di seguito la delibera della CNFC in materia di crediti formativi ECM per il trienno 2017 - 2019 e la delibera inerente i criteri di assegnazione dei crediti.