Stampa

Sull'Obbligatorietà dei Crediti ECM

Tutti i professionisti psicologi sono tenuti all’obbligo della formazione e aggiornamento continuo. La violazione dell'obbligo di formazione continua determina un illecito disciplinare e come tale e' sanzionato sulla base di quanto stabilito dall'ordinamento professionale.

Tale obbligo, già previsto dall’art.5 del Codice deontologico, discende dalle seguenti norme di legge:

Art. 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito dalla legge 14 settembre 2011, n. 148 (Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo).

Entrata in vigore del provvedimento: 13 agosto 2011.

 «Art. 3 (Abrogazione delle indebite restrizioni all'accesso e all'esercizio delle professioni e delle attività economiche). - Commi 1. – 5 -   lettera a (omissis).

b) previsione dell'obbligo per il professionista di seguire percorsi di formazione continua permanente predisposti sulla base di appositi regolamenti emanati dai consigli nazionali, fermo restando quanto previsto dalla normativa vigente in materia di educazione continua in medicina (ECM). La violazione dell'obbligo di formazione continua determina un illecito disciplinare e come tale e' sanzionato sulla base di quanto stabilito dall'ordinamento professionale che dovrà integrare tale previsione.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 AGOSTO 2012, N. 137

Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali, a norma dell'articolo 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148. (12G0159) (GU n.189 del 14-8-2012) Entrata in vigore del provvedimento: 15 agosto 2012

Art.7 -   1. Al fine di garantire la qualità ed efficienza della prestazione professionale, nel migliore interesse dell'utente e della collettività, e per conseguire l'obiettivo dello sviluppo professionale, ogni professionista ha l'obbligo di curare il continuo e costante aggiornamento della propria competenza professionale secondo quanto previsto dal presente articolo. La violazione dell'obbligo di cui al periodo precedente costituisce illecito disciplinare.  …  omissis…

7. Resta ferma la normativa vigente sull'educazione continua in medicina (ECM).

Codice deontologico degli psicologi italiani / Capo I - Principi generali

Articolo 5 
Lo psicologo è tenuto a mantenere un livello adeguato di preparazione e aggiornamento professionale, con particolare riguardo ai settori nei quali opera. La violazione dell'obbligo di formazione continua, determina un illecito disciplinare che è sanzionato sulla base di quanto stabilito dall'ordinamento professionale. Riconosce i limiti della propria competenza e usa, pertanto solo strumenti teorico – pratici per i quali ha acquisito adeguata competenza e, ove necessario, formale autorizzazione. Lo psicologo impiega metodologie delle quali è in grado di indicare le fonti e riferimenti scientifici, e non suscita, nelle attese del cliente e/o utente, aspettative infondate.

FORMAZIONE – ECM

Il programma nazionale di E.C.M. riguarda tutto il personale sanitario, medico e non medico, dipendente o libero professionista, operante nella Sanità, sia privata che pubblica.

Il programma nazionale prevede che l'E.C.M. deve essere controllata, verificata e misurabile; inoltre, deve essere incoraggiata, promossa ed organizzata.

L’obbligo di seguire percorsi di formazione continua in medicina, da ultimo ribadito dal D.L. 13 agosto 2011, n. 138, convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, della legge 14 settembre 2011, n. 148, non sorge in funzione del regime professionale (dipendente o libero professionista), bensì in virtù dello status di professionista sanitario. Poiché a normativa vigente lo psicologo è inquadrato fra le professioni sanitarie (cfr. elenco delle professioni sanitarie riportato su sito del Ministero della Salute al  seguente link) si ritiene che gli psicologi che svolgono attività riconducibili alla tutela della salute debbano adempiere agli obblighi ECM al pari degli altri professionisti sanitari, a prescindere dal regime professionale in cui operano.

Programma Nazionale Eventi Formativi accreditati nel sistema ECM

Potete trovare le informazioni ufficiali del Ministero in merito al programma ECM nel sito dell'AGE.NA.S, Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari. All'interno del sito trovate l'elenco degli eventi formativi accreditati per Regione.

Programma Regione Friuli Venezia GiuliaEventi Formativi accreditati nel sistema ECM  

Potete trovare le informazioni ufficiali della Regione in merito al programma ECM nel sito dell'Agenzia Regionale della Sanità. All'interno dello stesso sito trovate il catalogo degli eventi formativi regionali.

Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie (Co.Ge.A.P.S.)

E' l'organismo nazionale deputato alla gestione delle anagrafiche nazionali e territoriali dei crediti ECM atttribuiti ai professionisti della salute, consentendo a questi le relative funzioni di certificazioni delle attività formative svolte. Per aiutare gli iscritti interessati nella gestione dei propri crediti ECM  direttamente sul sito del CoGeAPS è stato prodotto un tutorial che illustra passo passo come gestire autonomamente la propria anagrafica.