Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Per maggiori informazioni visualizza le condizioni di utilizzo dei cookies.
Cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Dal 1° gennaio 2020, affinchè la prestazione psicologica di natura sanitaria possa essere detraibile da parte del cliente/paziente, il pagamento deve avvenire in modalità tracciabile.

Cosa si intende per prestazioni psicologiche di natura sanitaria? 

A titolo esemplificativo:

  • colloqui di consulenza clinica
  • colloqui di psicoterapia
  • somministrazione di test psicologici in ambito clinico e tutte quelle prestazioni sanitarie esenti IVA.

Cosa significa tracciabile? 

I pagamenti devono avvenire attraverso strumenti tracciabili, cioè che consentano di verificare l’effettivo pagamento. Ad esempio, il contante non è tracciabile mentre sono tracciabili i pagamenti che avvengono tramite POS (bancomat, carte di credito, carte prepagate), bonifici, assegni, ma anche PayPal, SatisPay e simili.

 

Qual è il vantaggio?

Il vantaggio è riservato ai clienti/pazienti. Infatti, solo se pagano in modalità tracciabile possono detrarre il 19% della spesa effettuata.

 

E’ possibile continuare a farsi pagare con il contante?

Sì, ma il cliente/paziente perde la possibilità di detrarre la spesa. E’ necessario, altresì, informare il cliente/paziente di questa novità fiscale.

 

Se mi faccio pagare in contanti, devo continuare a trasmettere le spese al Sistema Tessera Sanitaria?

Sì, sia se il pagamento avviene in contanti, sia in modalità tracciabile.