Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Per maggiori informazioni visualizza le condizioni di utilizzo dei cookies.
Cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Risposta alle domande più frequenti.

Mostra tuttoNascondi tutto
  • ... il Sistema Tessera Sanitaria (STS)

    Il Sistema Tessera Sanitaria (STS) è gestito dal Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) ed è pensato per mettere a disposizione dell'Agenzia delle Entrate le informazioni concernenti le spese sanitarie sostenute dai cittadini, ai fini della predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata.

    Gli psicologi, al pari di altre professionisti della salute, sono obbligati alla comunicazione telematica dei dati relativi alle spese sanitarie sostenute dalle persone fisiche. 

    Qui di seguito potete scaricare sue tutorial:

    • Il primo tutorial  vi aiuterà nella prima fase dell'accreditamento al Portale Sistema Tessera Sanitaria
    • Il secondo tutorial vi aiuterà nella fase del caricamento singolo dei dati delle spese sanitarie dei pazienti 

    Per quanto riguarda il diritto di opposizione alla comunicazioen delle proprie spese sanitarie da parte dei pazienti, il professionista potrà usare la seguente dicitura (anche come timbro) da apporre sulle fatture: 

    "I dati del presente documento non sono trasmessi al Sistema Tessera Sanitaria ai fini della predisposizione del mod. 730 / UNICO precompilato per opposizione del cliente ex DM 31.7.2015 e art. 7, D.Lgs. n. 196/2003".

    L'entrata a regime dell'obbligo di comunicazione del dato per il 2016 rappresenta però alcune peculiarità. Per maggiori informazioni consultare la sezione del sito Obblighi del professionista.

  • ... iscriversi all'Ordine?

    La domanda, intestata al Consiglio dell'Ordine degli Psicologi della Friuli Venezia Giulia, deve essere redatta secondo il fac simile per l'iscrizione all'albo degli Psicologi - sez. A Psicologi o il fac simile per l'iscrizione all'albo dei Dottori in tecniche psicologiche sez. B e bollata con bollo del valore vigente (il D.L. 105/2003 indica le attività professionali che può svolgere il dottore in tecniche psicologiche iscritto alla sez. B dell'Albo).

    È necessario allegare alla domanda:

    1. Ricevuta del versamento di € 168,00 sul c/c postale 8003 Concessioni Governative; causale: iscrizione all'Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia. Usare bollettini di versamento prestampati, disponibili presso gli uffici postali. Codice tributo: 8617 Varie.
    2. Ricevuta del versamento di  € 79,00 pari al contributo di iscrizione annuale all'Ordine ridotta del 50% da versare  sul sul  c.c.b. n. 5595705 - ABI 02008 - CAB 02210 – (IBAN IT 80 I 02008 02210 000005595705) - presso l'Agenzia n. 10 della Unicredit Banca di Trieste - Piazza Cavana, 2 - 34100 Trieste - causale del versamento:  Tassa annuale XX neo iscritti + nome e cognome del richiedente l'iscrizione.
    3. Fotocopia del Codice Fiscale.
    4. Fotocopia fronte retro di un documento d'identità.

    Il tutto va spedito in raccomandata o consegnato a mano all'Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia, Piazza N. Tommaseo n. 2 – 34212 Trieste

    Entro 60 giorni dalla data di consegna della domanda di iscrizione, l'Ordine deve deliberare in merito e dare comunicazione dell'esito della deliberazione entro 20 giorni dalla seduta del Consiglio.

  • ... passare dalla Sezione B alla Sezione A?

    La domanda, intestata al Consiglio dell'Ordine degli Psicologi della Friuli Venezia Giulia, deve essere redatta secondo il fac simile allegato e bollata con bollo del valore vigente.

    Tale domanda può essere sottoscritta presso gli uffici dell'Ordine negli orari di apertura oppure può essere spedita con raccomandata. In questo caso, è necessario allegare alla domanda la fotocopia (fronte e retro) di un documento di identità valido.

  • ... richiedere l'annotazione di psicoterapia?

    La richiesta dell'annotazione nell'Albo della specializzazione in Psicoterapia intestata al Consiglio dell'Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia deve essere redatta secondo il seguente fac simile e bollata con bollo del valore vigente.

    E’ necessario allegare alla domanda:

    • Fotocopia del diploma di specializzazione
    • Fotocopia fronte retro documento identità

    Il tutto va spedito in raccomandata o consegnato a mano all'Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia, Piazza N. Tommaseo n. 2 – 34212 Trieste.

    La segreteria dell’Ordine provvederà a dare notizia dell’avvenuta annotazione a seguito della necessaria deliberazione in consiglio della domanda.

    Si ricorda che, a seguito della O.M. MIUR 10/12/2004, le Scuole di specializzazione in Psicoterapia sono tenute ad ammettere ai corsi esclusivamente allievi laureati in psicologia o in medicina e chirurgia o che abbiano conseguito i corrispondenti titoli ai sensi del nuovo ordinamento di cui al Decreto Ministeriale n.509/1999, iscritti nei rispettivi Albi.

    Predetti laureati possono essere iscritti ai corsi purché conseguano l'abilitazione all'esercizio professionale entro la prima sessione utile successiva all'effettivo inizio dei corsi e provvedano nei trenta giorni successivi alla decorrenza dell'abilitazione a richiedere l'iscrizione all'Albo. A seguito dell'inserimento nell'Albo del titolo di "Psicoterapeuta", la quota di iscrizione annuale non subisce variazioni.

  • ... pagare la tassa annuale?

    Potete scaricare il tutorial con le spiegazioni dettagliate per il pagamento della tassa annuale

    Tassa Annuale 2017

    NOTA IMPORTANTE: Le informazioni più sotto riportate sono valide SOLO per coloro i quali sono GIA' iscritti all'Albo. Queste informazioni NON valgono per quelli che stanno presentando la domanda di iscrizione, per i quali fa testo quanto indicato nel modulo di iscrizione

    Si comunica che l'importo della quota riferita all'anno 2017 è di euro 158,00 con scadenza di pagamento 15/02/2017. Come avvenuto per l'anno precedente gli iscritti riceveranno via posta il Modulo MAV da utilizzare per il pagamento.

    Si chiede, pertanto, di voler utilizzare solo il Modulo MAV per quanto richiesto. In altri casi, prima di operare altre operazioni (es. bonifici bancari, ecc.), si prega di concordare anticipatamente con la Segreteria dell'Ordine le eventuali procedure e comunque di rispettare la scadenza di pagamento. La mancata corresponsione comporta un aggravio per l'Ordine, anche soprattutto per le attività di servizio e di tutela della professione che svolge a favore di tutti gli iscritti. Determina inoltre, per l'iscritto, una posizione di morosità che si può accumulare negli anni e comportare provvedimenti di sospensione dall'esercizio dell'attività professionale.

     CONOSCERE IL NUMERO DI MAV DELL’ANNO CORRENTE CORRISPONDENTE AL PROPRIO NOMINATIVO:

    Nel caso in cui l'iscritto non ricevesse il MAV per problemi postali, cambio indirizzo o quant’altro, può trovare il numero di MAV corrispondente al proprio nominativo andando nell’area riservata alla voce MAV 2017 del menu Utente.

    La sig.ra Gaggero sarà a disposizione per eventuali chiarimenti in merito.

     Modalità per il pagamento della tassa annuale

    Con il suddetto modulo MAV si potrà pagare la tassa annuale come segue e senza alcuna commissione:

    1. presso qualsiasi Istituto bancario;
    2. presso tutti gli sportelli Bancomat della Unicredit Banca, utilizzando anche una carta Bancomat di un altro Istituto Bancario e scegliendo la funzione "altri pagamenti / pagamenti MAV" (sarà necessario riportare il n. di MAV corrispondente al proprio nominativo ed il relativo importo);
    3. via Internet tramite il servizio di Home Banking "pagamenti MAV", sempre riportando il n. di MAV corrispondente al proprio nominativo ed il relativo importo.

    Anche in mancanza del modulo cartaceo, l'iscritto che conoscerà il numero del MAV corrispondente al proprio nominativo, potrà provvedere al versamento recandosi in qualsiasi agenzia della Unicredit Banca oppure seguendo le stesse modalità precisate ai punti 2) e 3).

     Tasse annuali pregresse

    Per conoscere  l'ammontare delle tasse annuali pregresse, l'importo da pagare e le modalità di pagamento rivolgersi alla sig.ra Gaggero della Segreteria dell'Ordine via e-mail o al numero di telefono 040-366602

  • ... attivare ed utilizzare la casella PEC?

    Per attivare la casella di posta certificata è necessario entrare nell'Area Servizi per gli Psicologi Italiani del sito del Consiglio Nazionale www.psy.it. Per registrarsi nell'area riservata è necessario inserire la data di iscrizione all'Ordine.

    Con una mail viene comunicata la prima password da usare per accedere all'area che in seguito sarà possibile modificare. Se ti sei già iscritto, ma hai dimenticato la password, ci sono procedure automatiche per recuperare i dati.

    Nell'Area Servizi per gli Psicologi Italiani del sito del Consiglio Nazionale è attiva una sezione PEC dove si possono trovare tutte le indicazioni necessarie per attivare la casella di posta elettronica certificata. Le procedure di richiesta e attivazione PEC a disposizione degli iscritti sono ora completamente online; non è quindi più necessario stampare/compilare/inviare moduli cartacei.

    Non è necessario comunicare alla Segreteria dell'Ordine l'indirizzo PEC con estensione @psypec.it ed attivato attraverso queste modalità.

    Se invece siete in possesso di una casella di Posta Elettronica Certificata diversa, quindi non attivata tramite il Consiglio Nazionale, è necessario comunicare l'indirizzo utilizzando il modulo di variazione dati all’interno dell'area riservata.

    Per accedere alla casella PEC vai su: https://webmail.pec.it/index.html 

     Di seguito potete trovare due tutorial  che vi aiuteranno a gestire autonomamente la casella PEC:

    Creare la casella PEC

    Utilizzare la casella PEC

    Sono inoltre a disposizione degli iscritti alcuni servizi aggiuntivi offerti a prezzo di convenzione ed inerenti le pec 

    I servizi sono i seguenti: 

    • ampliamento 1GB spazio su singola casella PEC: euro 3,00/anno  (IVA esclusa) 
    • servizio di conservazione 1GB singola casella PEC: euro 4,00/anno (IVA esclusa) 

    Qui potete scaricare le modalità di attivazione dei servizi aggiuntivi che dovranno essere pagati direttamente dagli iscritti ed esclusivamente con carta di credito. 

  • ... richiedere il tesserino dell'Ordine?

    Per richiedere il tesserino è necessario inviare/consegnare alla segreteria una domanda in carta semplice ed allegare due fototessere ed il corrispettivo in francobolli per l'invio in raccomandata (€ 5,80).

    Poiché per inviare i tesserini in stampa è necessario raccogliere un numero minimo di adesioni, i tempi di attesa variano a seconda della numerosità delle richieste.

    Si ricorda che il tesserino non costituisce certificazione di iscrizione all'Albo né del titolo professionale di psicologo, ma risulta essere un'attestazione di appartenenza alla comunità regionale degli psicologi.

  • ... richiedere il certificato di iscrizione?

    La richiesta di certificato di iscrizione all'Albo e all'Ordine va presentata/inviata alla Segreteria dell'Ordine Psicologi del FVG. Di seguito il modello di richiesta utilizzabile a tale scopo, contenente tutte le variabili del caso.

    La Segreteria, compatibilmente con i programmi di lavoro, assicurerà in tempi ottimali il rilascio del certificato richiesto.

    Si ricorda che il certificato rilasciato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi. Per questi ultimi è necessario avvalersi dell’autocertificazione.

  • ... gli ECM?

    Crediti ECM 

    Per gli psicologi che operano nel Servizio Sanitario Nazionale (SSN) è stato prodotto un NUOVO TUTORIAL  che illustra passo-passo come gestire autonomamente la propria situazione ECM direttamente sul sito del CoGeAPS.  Dopo aver consultato il tutorial, se qualcosa ancora non vi fosse chiaro o riscontraste dei problemi, potete rivolgervi alla Segreteria delll'Ordine che, anche su appuntamento in sede, vi potrà supportare in tal senso

    Di seguito pubblichiamo alcune informazioni di massima sugli ECM. 

    Quanti crediti per il triennio 2014-2016?

    Il debito formativo per il triennio 2014-2016 ammonta a 150 creditiÈ prevista, tuttavia, la possibilità per i professionisti sanitari per il triennio 2014-2016, in virtù della formazione effettuata nel triennio precedente (2011-2013), di avvalersi di una riduzione fino a 45 crediti, secondo gli stessi criteri relativi alle riduzioni individuati dalla determina della CNFC del 17 luglio 2013. L’obbligo formativo individuale è determinato all’inizio del triennio sottraendo dall’obbligo formativo standard le riduzioni calcolate secondo la tabella sotto.

     Crediti acquisiti

    per il triennio 2011 - 2013

     Fabbisogno triennale

    2014-2016

     Fabbisogno annuale

    2014 - 2016

     Da 101 a 150 105   Da 17,5 a 52,5
     Da 51 a 100  120  Da 20 a 60
    Da 30 a 50   135  Da 22,5 a 67,5

    Quanti crediti per il triennio 2017-2019?

    Anche il debito formativo per il triennio 2017-2019 ammonta a 150 crediti. Possibile, inoltre, acquisire in modo flessibile i crediti senza limiti annuali per tutto il nuovo triennio.  È previsto, tuttavia, un meccanismo premiante per i professionisti che, nel precedente triennio (2014-2016), si siano dimostrati “virtuosi”: una riduzione di 15 crediti per i professionisti che abbiano soddisfatto il proprio dossier formativo individuale,  alla quale si somma uno "sconto" di 30 crediti per coloro che abbiano acquisito tra 121 e 150 crediti o di 15 crediti se il punteggio si assesta tra 80 e 120.

    Cosa cambia nel nuovo triennio?

    Maggior numero di crediti vengono assegnati alla formazione sul campo e alla formazione erogata con metodologie interattive, anche attraverso l’utilizzo di tutor online.  Particolare importanza viene inoltre data al Dossier formativo. La nuova delibera in materia costituisce una vera svolta nella programmazione e valutazione del percorso formativo del singolo operatore (dossier individuale) o del gruppo di cui fa parte. Punti qualificanti dello strumento sono la possibilità di creare una vera e propria “agenda” formativa del singolo professionista e l’opportunità di costruire un percorso di gruppo che aiuti la crescita professionale in una logica di lavoro di squadra. Maggioriì dettagli sul Dossier formativo li puoi trovare in questo documento

    Chi deve provvedere ad acquisire crediti ECM?

    L'obbligo del programma nazionale E.C.M. riguarda esclusivamente gli psicologi che operano in rapporto al Servizio Sanitario Nazionale in qualità di dipendenti o convenzionati oppure che lavorano (anche come libero professionisti) in strutture private convenzionate o accreditate con il SSN.  Tuttavia, indipendentemente dalla non obbligatorietà dell'acquisizione dei crediti ECM, lo psicologo è tenuto ad aggiornarsi costantemente mantenendo un livello adeguato di preparazione professionale, secondo quanto definito dall'art. 5 del Codice Deontologico. Per questo motivo l'Ordine organizza ogni anno diversi eventi formativi accreditati nel sistema ECM. Guardali sulla pagina Formazione di questo sito

    Come acquisire crediti ECM?

    I crediti possono essere accumulati nel seguenti modi:

    (RES = residenziale; FSC = Formazione sul campo; FAD = Formazione a distanza)

      1. FORMAZIONE RESIDENZIALE CLASSICA (RES)
      2. CONVEGNI, CONGRESSI, SIMPOSI E CONFERENZE (RES)
      3. VIDEOCONFERENZA (RES)
      4. TRAINING INDIVIDUALIZZATO (FSC)
      5. GRUPPI DI MIGLIORAMENTO (FSC)
      6. ATTIVITA’ DI RICERCA (FSC)
      7. FAD CON STRUMENTI INFORMATICI / CARTACEI (FAD)
      8. E-LEARNING (FAD) 
      9. FAD SINCRONA (FAD)  
      10. FORMAZIONE BLENDED
      11. DOCENZA, TUTORING E ALTRO

    Come vengono accreditati i crediti ECM?

    I crediti di cui al punto 1, 7, 8, 9 dell'elenco sono automaticamente trasmessi dal provider riconosciuto che ha organizzato l'attività formativa.  I crediti dal punto 2 al punto 5, nonchè 10 e 11 devono venir caricati dal professionista all'interno della propria area riservata del sito del CoGeAPS  dove è anche possibile verificare la propria situazione relativa al debito formativo. Per registrarsi nell'area riservata del CoGeAPS, controllare la propria situazione formativa, caricare formazione ai fini dell'attribuzione dei crediti ECM potete seguire questo tutorial che vi indicherà passo passo cosa fare.  

    Sono previsti esoneri ed esenzioni?

    Si, come previsto da Determina della CNFC (23 luglio - 10 ottobre 2014) in materia di crediti formativi ECM sono previsti esoneri ed esenzioni. Vanno registrati dal singolo professionista nella propria area riservata del sito. 

    Come verificare la propria situazione crediti?

    Ogni professionista ha la possibilità di collegarsi al portale del Co.Ge.A.P.S. per verificare la propria situazione crediti.

    Come trovare corsi ECM da seguire?

    I corsi accreditati ECM da poter seguire li puoi trovare sul sito dell'Agenas oppure sul sito dell'Agenzia Regionale della Sanità

    Come documentare l'aggiornamento professionale?

    Al termine del triennio formativo è possibile richiedere i seguenti documenti:

    1. attestato di partecipazione al programma ECM;
    2. certificato di completo soddisfacimento dell’obbligo formativo

    Questi documenti sono rilasciati da Ordini e Collegi professionali per quanto riguarda gli esercenti professioni sanitarie regolamentate e ordinate come quella degli psicologi.

    Come recuperare crediti non acquisiti nel triennio 2014-2016?

    La Commissione nazionale per la formazione continua, nel corso della riunione del 13 dicembre 2016, ha deliberato di consentire ai professionisti sanitari di completare il conseguimento dei crediti formativi al triennio 2014-1016 entro il prossimo 21 dicembre 2017, nella misura massima del 50% del proprio obbligo formativo, al netto di esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni.
    I crediti acquisiti nel 2017, quale recupero del debito formativo del triennio 2014-2016, non saranno computati ai fini del soddisfacimento dell'obbligo formativo relativo al triennio 2017-2019.

  • ... trasferirsi ad un altro Ordine?

    Per ottenere il trasferimento, l'iscritto deve presentare una domanda in carta da bollo del valore vigente all'Ordine di appartenenza allegando copia fronte retro documento identità.

    Il trasferimento da un Ordine Regionale o provinciale ad altro Ordine regionale o provinciale è possibile qualora il richiedente:

    • sia in regola con i pagamenti delle tasse di iscrizione all'Ordine, compresa quella riferita all'anno in corso
    • non siano in atto o in istruttoria procedimenti giudiziari, disciplinari, amministrativi o deliberativi che lo riguardino
    • abbia trasferito la propria residenza in un comune dei territorio di competenza di altro Consiglio oppure vi abbia collocato il proprio domicilio per motivi di lavoro.

    Il Consiglio Regionale di destinazione darà notizia all'iscritto dell'avvenuto trasferimento; fino a quel momento, l'iscritto deve fare riferimento al Consiglio Regionale di provenienza.

  • ... cancellarsi dall'Albo?

    Gli iscritti che desiderino ottenere la cancellazione dall'Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia devono:

    • essere in regola con il pagamento delle tasse annue di iscrizione, compresa quella riferita all'anno in corso;
    • presentare all'Ordine una domanda di cancellazione apponendo sulla richiesta un bollo del valore vigente.

    La domanda, a cui deve essere apposto un bollo del valore vigente, può essere sottoscritta presso gli uffici dell'Ordine negli orari di apertura oppure può essere spedita con raccomandata. In questo caso, è necessario allegare alla domanda la fotocopia (fronte e retro) di un documento di identità valido.

    Se la domanda di cancellazione viene presentata entro il 31 dicembre, l'iscritto è esonerato dal pagamento della tassa di iscrizione per l'anno successivo (fa fede il timbro postale). Oltre tale data la tassa è interamente dovuta.

    Gli iscritti cancellati in seguito a domanda possono iscriversi nuovamente in qualunque momento ripresentando la domanda di iscrizione.

  • ... effettuare la richiesta di patrocinio?

    Gli Enti Pubblici, gli Enti Privati, le Associazioni, i Comitati ed altre Istituzioni di carattere privato che godono di notorietà a livello regionale che intendono richiedere il patrocinio dell’Ordine per quelle manifestazioni e iniziative a carattere regionale, senza finalità di lucro, nelle quali ricorrono particolari motivazioni di prestigio per l'immagine della professione, a quelle iniziative d'interesse generale rispetto alle quali la professione assume rilevanza sotto il profilo dei valori sociali, morali, culturali, e dell'immagine pubblica

    Per farlo sarà necessario indirizzare al Consiglio dell’Ordine una specifica richiesta utilizzando il seguente fac-simile ed allegando il programma definitivo dell’evento che si desidera venga patrocinato, nonché una specifica circa i contenuti, gli obiettivi, il periodo di svolgimento della manifestazione, allegando anche il programma dell'evento.

    La domanda va presentata almeno 60 (sessanta) giorni prima della data d'inizio della manifestazione.

    Per consultare il regolamento vigente in materia di patrocini visitate la sezione Regolamenti e decisioni Consigliari.

  • ... far riconoscere una sede di tirocinio?

    Le strutture pubbliche e private non universitarie (quali Aziende per i Servizi Sanitari, enti locali, società di consulenza, aziende private, istituti scolastici pubblici o privati, organizzazioni del terzo settore, ecc. ad eccezione degli studi individuali) che intendono proporsi come sede di tirocinio devono presentare la domanda al Consiglio dell'Ordine e contestualmente alla Segreteria Didattica del Dipartimento di Scienze della Vita – Università degli Studi di Trieste, utilizzando l'apposito modulo debitamente compilato.

    Si ricorda che una struttura può essere riconosciuta quale sede di tirocinio a condizione che in esso operi, in qualità di dipendente, professionista o consulente esterno contrattualizzato, almeno uno psicologo qualificato a svolgere la funzione di supervisore.


    Per consultare il regolamento vigente in materia di tirocinio visitate la sezione Regolamenti e decisioni Consigliari.