Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookies propri per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Per maggiori informazioni visualizza le condizioni di utilizzo dei cookies.
Cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Ordine - Notizie

Per far fronte ai numerosi e frequenti quesiti in merito all'adempimento dell’obbligo vaccinale, in particolare in casi di avvenuta guarigione da COVID-19, abbiamo voluto organizzare le informazioni in nostro possesso in modalità sintetiche che possano chiarire alcuni aspetti applicabili agli iscritti degli Ordini delle professioni sanitarie.

Obbligo vaccinale in sintesi:

  • Chi è soggetto all’obbligo: tutte/i i professioniste/i iscritte/i agli Ordini afferenti alle professioni sanitarie
  • Da quando decorre l’obbligo e di che tipo di obbligo si tratta: dal 1 gennaio 2021 per il ciclo primario (due dosi) e dal 15 dicembre 2021 per la bose booster. Quindi l’obbligo vaccinale è inerente il ciclo primario di due dosi + la dose booster
  • Fino a quando persiste l’obbligo: fino al 31/12/2022
  • Cosa succede a chi ha contratto il covid prima di completare il ciclo previsto: l’obbligo del completamento del ciclo vaccinale viene differito alla prima data utile indicata dal Ministero della salute nelle sue varie circolari
  • Cosa deve fare l’Ordine: ai sensi D.L. n. 172/2021 l’Ordine è tenuto alla verifica ed ai controlli sull’accertamento dell’obbligo vaccinale dei/le propri/e iscritti/e tramite la piattaforma nazione DGC
  • Cosa succede se non si ottempera all’obbligo: salvo i casi di differimento o di esenzione (che devono venir caricati dal MMG sul portale del Sistema TS) si incorre nella sospensione dell’esercizio della professione indistintamente se operata in presenza oppure on line.

 

Leggi le notizie contenente i dettagli inerenti le tempistiche degli eventuali differimenti per i guariti covid ed i provvedimenti che l’Ordine deve mettere in atto in caso di inadempimento dell’obbligo  (https://www.ordinepsicologifvg.it/professione-psicologo/1524-in-tema-di-obbligo-vaccinale.html)

 

 

L'Associazione EMDR Italia ha reso disponibile e fruibile materiale informativo che con fiducia divulghiamo a tutti voi affinché possa avere la massima diffusione.

Una parte di materiale riguarda linformazione ai bambini su quanto sta accadendo, quali sono le reazioni normali a situazioni di stress e come gestirle. Come professionisti è infatti molto quello che possiamo fare, anche a seconda dell’ambito in cui operiamo, sensibilizzando genitori, insegnanti, educatori e tutte le figure che si occupano di infanzia e adolescenza.

Una parte di materiale fornisce invece indicazioni alla cittadinanza che accoglie famiglie, bambini soli o accompagnati, persone in generale. Anche queste informazioni ci sembrano utilissime per far sì che il dono dell’accoglienza diventi un’esperienza meno difficile anche per chi decide di intraprenderla.

Come già indicato, ti terremo costantemente aggiornato sulle iniziative di rilievo.

 

In occasione della Giornata internazionale della Donna, l’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Trieste e l’Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia, con il patrocinio della Commissione Pari Opportunità della Regione, hanno realizzato una campagna di sensibilizzazione da dislocare sugli autobus della città di Trieste, per rendere visibile a tutta la popolazione la situazione economica, sociale e di discriminazione e violenza che molte donne stanno subendo.

Tutto il Comitato Pari Opportunità del nostro Ordine regionale, che ha come referente la dr.ssa Lucia Beltramini, ha partecipato attivamente alla realizzazione di questa campagna. 

Guarda le immagini della campagna: Immagine 1, Immagine 2, Immagine 3

Informiamo tutti gli iscritti che la normativa in merito alle certificazioni inerenti i differimenti dell’Obbligo vaccinali, anche in caso di guarigione da Covid-19, è nuovamente cambiata.

L'art. 4 del DL 44/21, nel testo attualmente in vigore impone agli esercenti le professioni sanitarie l'obbligo vaccinale, senza prevedere che lo stesso possa dirsi ottemperato a seguito di positività o guarigione dal Covid.

Laddove l'iscritto debba essere esentato dalla vaccinazione, o come in alcuni casi la stessa debba essere differita in relazione al tempo intercorso dall'avvenuta guarigione, il medico curante o il medico vaccinatore dovranno certificarlo e caricare il certificato digitale sulla piattaforma del Sistema Tessera Sanitaria. Solo in tal modo l'esenzione o il differimento risulteranno dalla Piattaforma DGV, per le verifiche che l’Ordine è tenuto a svolgere ai sensi dell’art. 5 del DPCM 4 febbraio 2022.

Pertanto, nel caso aveste inviato documentazione in merito alla vostra situazione di guariti covid, siamo molto spiacenti di comunicare che la documentazione non è valida ai sensi della norma.

Affinché le posizioni inerenti l’ottemperanza dell’obbligo vaccinale a seguito di infezione Covid-19 vengano, automaticamente registrate e definitivamente archiviate è necessario recarsi dal Medico certificatore indicato dal   DPCM 4 febbraio 2022 all’ art. 5. c. 2, affinchè lo stesso provveda a emettere il certificato di differimento/esenzione dall'obbligo vaccinale per avvenuta guarigione in modalità digitale, caricandolo sulla Piattaforma STS.

Comprendiamo e condividiamo con voi la difficoltà del momento e vi  preghiamo di considerare il fatto che l’Ordine, in qualità di Ente pubblico, non può esimersi dall’applicare il disposto normativo, peraltro confermato dalla nota 2992 del 17.02.22 del Ministero della Salute. 

In occasione dell’Impegno solenne dello Psicologo, che si è tenuto sabato 18 dicembre 2021 a Trieste per accogliere i/le nuovi/e iscritti/e all’Ordine, la nostra collega dr.ssa Pia Abelli Toti ha presentato un intervento dal titolo “La Psicologia tra passato, presente e futuro”.

La collega  ha fatto dono all'Ordine del suo intervento scritto in occasione dell’Impegno solenne dello Psicologo e noi desideriamo condividerlo con tutti/e voi. Pensiamo possa essere un contributo importante a livello professionale, ma anche umano, che stimola le nostre menti e scalda i nostri cuori.

Di seguito l’intervento della dr.ssa Pia Abelli Toti

 

In data 14 dicembre 2021 è stato pubblicato sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale (www.serviziocivile.gov.it ) il “Bando per la selezione di 56.205 operatori volontari da impiegare in progetti afferenti a programmi di intervento di Servizio civile universale da realizzarsi in Italia, all’estero, nei territori delle regioni interessate dal Programma Operativo Nazionale - Iniziativa Occupazione Giovani (PON-IOG “Garanzia Giovani” – Misura 6 bis) nonché a programmi di intervento specifici per la sperimentazione del “Servizio civile digitale.”

L’Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti e amici (AIMaC) seleziona volontari per il Progetto Informacancro Nord, gestito dalla Federazione delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (FAVO) e, al Centro di Riferimento Oncologico, realizzato in collaborazione con la SOSD di Psicologia Oncologica.