Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Per maggiori informazioni visualizza le condizioni di utilizzo dei cookies.
Cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Car* collega,

anche per quest’anno l’Ordine degli psicologi FVG ha rinnovato la convenzione con Aruba per l’acquisto delle caselle PEC per i propri iscritti. Questo permetterà di mantenere gratuitamente la propria casella PEC a coloro che già l’hanno attivata e di attivarla a quei colleghi che ancora ne sono sprovvisti.

Dotarsi di una PEC è, già dal 2012, un obbligo per tutti i professionisti iscritti ad un ordine professionale ma le norme sono diventate negli anni sempre più stringenti rispetto all'utilizzo. Tra gli ultimi tasselli legislativi che rendono la PEC uno strumento di lavoro indispensabile per il professionista psicologo ci sono:

- l'obbligo per gli psicologi della trasmissione delle spese sanitarie dei pazienti al Sistema Tessera Sanitaria (per accreditarsi nel sistema è necessaria la pec);

- il decreto-legge 193/2016 che stabilisce che i professionisti iscritti all'albo riceveranno le comunicazioni dell'Agenzia delle Entrate direttamente tramite l'indirizzo PEC;

- la necessità della PEC per la produzione della fatturazione elettronica.

Inoltre la PEC deve venir utilizzata per le comunicazioni da e verso la PA. In tal senso, quindi, anche l'Ordine deve avvalersi dell'indirizzo PEC per gli invii agli iscritti delle comunicazioni formali ed ufficiali (come ad esempio: avvisi di procedimenti deontologici, riscossione tributi annuali, notifiche di morosità delle tasse, avviso di indizione delle elezioni, etc.)
Nonostante la PEC sia uno strumento utile ed efficace, per molti però è ancora un tabù e, spesso, viene attivata ma non viene utilizzata dai professionisti. Per questo abbiamo pensato di redigere questa breve nota sull'importanza della PEC. Sperando di aver incontrato il tuo gradimento e rimanendo come al solito a tua disposizione per ogni chiarimento in merito alla PEC e non solo, ti salutiamo cordialmente.

Roberto Calvani
Leila Rumiato
Evgenia Gasteratou
Antonella Besa


PEC: se la conosci non ti spaventa
PEC è l'acronimo di Posta Elettronica Certificata, ovvero un sistema che consente l’invio di messaggi email conferendo valore legale al processo di consegna dei messaggi.

Ciò che rende la trasmissione PEC valida agli effetti di legge sono le ricevute elettroniche che i Gestori PEC emettono, “certificando”:

- l’avvenuto invio di un documento informatico da parte del mittente;
- l’avvenuta ricezione dello stesso documento da parte del destinatario;
- i riferimenti temporali della trasmissione.

Privacy
Il contenuto della PEC viene mantenuto riservato tra mittente e destinatario, perchè la legge vieta ai gestori della PEC di avere conoscenza del contenuto delle informazioni trasmesse.
Su tutti i messaggi vige in sostanza un vincolo di segretezza al pari di quello riconosciuto dalla Costituzione per la normale corrispondenza.

Semplificazioni
La PEC è uno strumento di semplificazione soprattutto in riferimento alle comunicazioni che per legge devono rispettare scadenze di invio e richiedono notifica di ricezione (recesso di un contratto di abbonamento, denuncia di un sinistro all'assicurazione, disdette di servizi, messaggi alla banca, chiarimenti sulle bollette e quant’altro). La PEC riduce il tempo necessario per adempiere agli obblighi di legge, consentendo di effettuare le comunicazioni necessarie direttamente dal proprio computer, avendo comunque la certezza legale della trasmissione e senza dover affrontare il costo della spedizione in raccomandata.

Certification Authority
Con la PEC è inoltre possibile inviare documenti informatici sottoscritti con firme elettroniche emesse dai Certificatori Accreditati, pubblici o privati, dando così certezza sia alla data ed ora di trasmissione sia alla paternità del documento.

Leggi Fatture
E' stato da poco attivato il servizio per ricevere e leggere le fatture elettroniche con la PEC di Auba distribuita dall'Ordine (estensione ). Con la funzione LEGGI FATTURE, è possibile visualizzare in maniera leggibile le fatture elettroniche che hanno il formato .xml. La nuova funzionalità, offerta dall'Ordine, è attivabile gratuitamente da subito direttamenta dalla panello della propria PEC

Ancora dubbi? Chiama la segreteria dell'Ordine allo 040366602