Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Per maggiori informazioni visualizza le condizioni di utilizzo dei cookies.
Cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Cari colleghi/e,

in questi tempi di emergenza sanitaria la comunità degli psicologi del Friuli Venezia Giulia ha reagito prontamente e con generosità.

Moltissimi colleghi si sono resi disponibili al sostegno gratuito per le ripercussioni psicologiche della situazione sia per il personale sanitario che per la popolazione.

La disponibilità è stata talmente elevata che l'offerta di supporto alla cittadinanza per l'epidemia eccede per ora di gran lunga la domanda.

L'Ordine Psicologi del Friuli Venezia Giulia ha scelto di seguire la linea dell'Ordine Nazionale.

Crediamo fermamente nel dovere professionale di agire tutti insieme, con spirito di comunità ma anche coordinati e con le competenze specifiche necessarie in situazioni di emergenza.

Il CNOP sta per rendere nota un'iniziativa nazionale per mettere a disposizione in modo organico e professionale le risorse degli psicologi. Sarà quindi possibile aderire e dare il proprio contributo in modo coordinato, ognuno con le sue competenze.

Parallelamente renderemo nota un'iniziativa dell'associazione "Psicologi per i popoli", che si occupa da anni in modo competente di psicologia dell'emergenza e che offrirà formazione a tema per i colleghi.

Il presidente nazionale Lazzari ha anche, a nostro avviso propriamente, fatto dichiarazioni sull'impellente necessità di integrazione di psicologi nel SSN: questa emergenza dimostra, al di là delle encomiabili iniziative volontaristiche, che vanno reclutati numerosi psicologi in pianta stabile nella sanità.

“La Comunità psicologica sta facendo la sua parte – ha sottolineato il presidente Calvani – anche con molte iniziative di volontariato, e ringrazio tutti per questa attivazione. Ma è evidente che ciò può essere solo complementare ad una rete pubblica di assistenza psicologica ai cittadini e di supporto agli operatori sanitari, che è prevista da normative in gran parte non ancora attivate. E tutto ciò richiede il tempestivo reclutamento di Psicologi perché i dipendenti del SSN sono insufficienti. Del resto il Decreto del 9 marzo ha riconosciuto questa carenza includendo un riferimento specifico agli Psicologi tra le figure da reclutare nel pubblico”.

L’ordine degli psicologi FVG ha iniziato interlocuzioni con le massime istituzioni preposte offendo possibili collaborazioni sia con la Protezione Civile che con la Direzione Sanitaria ragionale.

Grazie a tutti voi, di cuore, per la disponibilità, e a presto per i dettagli sulle iniziative ordinistiche per l'emergenza.

Il Presidente
Roberto Calvani